Print this page

La (post)umana poesia di Wall-E

Written by  29 Oct 2008
Published in Cinema
Read 11817 times
Debora Montanari recensice Wall-E, ultimo capolavoro Pixar. Un futuro poetico e malinconico: viaggi tra le stelle, una "postumanità" poco "fanta" e molto triste e, in mezzo, un robot lasciato solo su una terra-immondezzaio, che trova l’umanità nel profondo della propria simpaticissima, eroica ferraglia.

Debora Montanari, premiata autrice fantasy e conduttrice di Cinema alla Radio sulle frequenze di CiaoRadio, torna posthuman per raccontarci le emozioni che l'han fatta "ridiventar bambina" di fronte alle commoventi, geniali avventure di Wall-E e della sua Eve in un futuro che non vorremmo mai vedere realizzato e invece parla di noi più di molti spettacolari fanta-thriller tutti azione ed esplosioni.

<

Last modified on Wednesday, 29 October 2008 15:10
Rate this item
(0 votes)
Super User

Lo staff posthuman!

Website: www.posthuman.it
Website Security Test