Print this page

Zombie a valanga

Written by  25 Sep 2007
Published in Notizie
Read 9198 times
Escono in sala venerdì 28 settembre in contemporanea sia "28 Settimane dopo" sia "Planet Terror" di Rodriguez. Ma già si scaldano i muscoli i Resident Evil, per entrare in campo in ottobre col terzo capitolo "Extinction" e all'orizzonte si profilano lo spagnolo "Rec" e il nuovo Romero. Recensioni a breve e proliferazioni fumettistiche.

Sembra sia tempo di zombi a... passo di carica: se pensavate che i morti viventi fossero solo i caracollanti catatonici di scuola-Romero, sembra che il filone (per definizione postumano) oggi viva un momento di grande dinamismo. Non solo per la quantità di titoli in uscita, ma anche per le maggiori facoltà di movimento dimostrate dai non-morti nelle nuove pellicole.

articles_planet_terror_poster.jpg

Gran "day of the dead" sarà venerdì 28 settembre: escono in contemporanea "28 Settimane dopo" (e poteva uscire in altro giorno?!), seguito del famoso zombesco di Danny Boyle (distribuzione Fox), e "Planet Terror" di Robert Rodriguez, secondo capitolo del progetto Grindhouse, come noto da noi spezzato in due film distinti (distr. Medusa).

Due film presumibilmente diversissimi fra loro: più drammatico e 'fantapocalittico' il sequel diretto da Juan Carlos Fresnadillo, ovviamente 'pulpisticamente' ironico e fumettistico l'episodio diretto dall'amicone di Tarantino, già regista del ciclo dei mariachi e di Sin City. La caratteristica che potrebbe riunirli, forse, è proprio quella della velocità di movimento che gli zombi vanno acquisendo nelle pellicole più recenti, con evidente vantaggio in termini di dinamismo dell'azione e della trama.

articles_resident_evil_extinction_ver4.jpg

Una caratteristica, quella dello "zombi felino", che se ben ricordiamo accomuna il capostitpite "28 Giorni dopo" di Boyle, col primo "Resident Evil" di Paul Anderson, tratto dal celeberrimo videogame CapCom e a sua volta uscito nello stesso anno 2002, .

Saga il cui secondo capitolo è stato un po' unanimemente giudicato meno efficace del primo e di cui dal 12 ottobre prossimo sbarcherà nelle sale italiane il terzo episodio: "Extinction" (distr. Sony), del quale - a dispetto del titolo - già si vocifera non sarà l'ultimo (si sa, box office docet).

articles_rec.jpg

Ma non è finita qui: il mensile Nocturno Cinema, lo scorso 30 agosto, ha tenuto a battesimo a Venezia l'anteprima del nuovo "Rec", diretto da Jaume Balagueró (Darkness, Nameless, Fragile) e Paco Plaza, interamente girato in digitale con videocamera a mano: un'unica soggettiva dall'occhio dell'operatore tv che ricorda un po' la struttura di Blair Witch Project (ma con più sostanza narrativa, si dice) e promette succulenti dibattiti sull'innovazione formale e le possibilità aperte dal video digitale per il cinema underground a low budget.

Un principio che sembra aver seguito anche the... "dad of the dead", ossia sua altezza George Romero, che sul set del suo nuovo "Diary of the Dead" sembra essersi mosso nella stessa direzione, tornando ad una produzione indipendente e ad un set 'leggero', che gli consenta il totale controllo sul prodotto finito. Che potrebbe uscire anche straight to video nel 2008, al fine di bypassare le censure in sala... Vedremo.

articles_poster.jpg

Noi al più presto vi daremo le nostre opinioni su "28 Settimane Dopo" (vediamo un'anteprima mercoledì 26) e, appena possibile, lo mettereremo a confronto con gli altri titoli imminenti. Quale sarà lo zombi col "fiato più lungo"?

articles_28gdopocomic.jpg

In attesa di formarci il quadro completo, osserviamo un'originale strategia di franchise, messa in pratica per lanciare "28 Settimane Dopo": non solo l'uscita del sequel è accompagnata dalla pubblicazione di un doppio dvd deluxe (sempre Fox) del film diretto da Danny Boyle (che potrebbe tornare in regia per il capitolo 3), ma viene pure "preparata" dall'uscita (in Italia per Magic Press) di un fumetto ispirato alla saga, che parte dalla fine del film e segue cosa fanno i personaggi dopo, quindi creando una sorta di virtuale trait d'union tra primo e secondo film. Un'operazione astutamente commerciale, direte voi: solo che a scriverla è nientemeno che Steve Niles, guru del nuovo horror comic americano, già celebrato per la geniale saga "30 Giorni di Notte" (su cui vorremmo tornare con un servizio su cine-comic vampiresco).

articles_svegliate.jpg

E che il morto vivente sia nel cuore di Niles, ce lo dimostra anche l'altro suo albo recentemente pubblicato da Magic Press, di cui qui accanto vedete la cover: quello "Svegliate i Morti" che, se per esser filologici va considerato un'attualizzazione del mito di Frankenstein, pur sempre di carne morta risorgente tratta...

A domani con la prima cinerecensione!

Mario

Last modified on Wednesday, 26 September 2007 18:41
Rate this item
(0 votes)
Super User

Lo staff posthuman!

Website: www.posthuman.it
Website Security Test