Esce il 6 dicembre per Arcana il saggio by Gazzola/Assante che esplora a 360° le connessioni fra la musica “che guarda al futuro” e l’immaginario fantascientifico.
Uno dei più grandi pianisti viventi, nel concerto di sabato 10 al Conservatorio di Milano, frantuma con grande simpatia tutte le barriere fra jazz, classica, pop o world.  Con grande humour e spumeggiante coinvolgimento del pubblico.
Nuove sintesi improvvisative: al festival milanese i tributi a Billie Holiday di Marianne Mirage e a Jaco Pastorius di Biréli Lagrène, le innovazioni di Camille Bertault e Yazz Ahmed.
Dall’1 al 13 novembre la terza edizione di JazzMI invade Milano: più di 300 concerti, incontri, proiezioni e workshop in ogni angolo del capoluogo. La inaugura la mostra di William Claxton alla Triennale.
Close – Lamb – White – Walls, sesto disco della band dei fratelli Lippe, salda il prog di Floyd, Genesis e Crimson colla wave dei Tuxedomoon, anche ospiti nelle registrazioni. Uno dei migliori dischi dell’anno.
Al MFF l’opera prima di Tilman Singer rovescia i cliché del cinema di possessione: notevole protagonista, geniale sound design. E mistiche connessioni col Climax di Gaspar Noé.
Il film di Jacquot da Hadley Chase offre a Isabelle Huppert un nuovo ruolo di femme fatale spigolosa e fredda, ma lascia inevasi tutti i quesiti chiave dell’intreccio.
Nelle sale dal 27 settembre il film del visionario regista inglese da Cervantes, finalmente compiuto dopo una lavorazione di 30 anni, ormai entrata a sua volta nella storia del cinema.
Mentre il papa percorre l’atteso calvario mediatico per le nequizie temporali del suo staff, l’antologia Nostra Signora degli Alieni di Pizzo e Catalano estende la visione della religione ai futuri più incredibili e al cosmo intero.
Al Ligera di Milano evoluzioni e contorsioni di nuovo rock italiano e americano, rigorosamente senza megaschermi ed effetti spettacolari roboanti.
Sandro Battisti ci racconta con le parole toccanti del rituale commosso il concerto di Roger Waters al Circo Massimo di Roma di sabato 14, a quanto pare un altro ultimo atto delle grandi stagioni irripetibili del rock che non ritorneranno.
Al Teatro Litta fino al 7 luglio la nuova regia di Syxty, che ricostruisce il ’68 in una performance di due ore e mezza di moto perpetuo per otto giovanissimi attori-danzatori ancora sui testi di Balestrini, Vogliamo Tutto e Gli Invisibili.
Il Teatro I ha ospitato dal 20 al 23 giugno la versione teatrale del capolavoro di Lem/Tarkovskij diretta da Paolo Bignamini per il Centro Teatrale Bresciano con tre soli personaggi intrecciati nell'eterno ritorno della memoria.
Il secondo film di Luca Immesi e Giulia Brazzale prosegue sulla strada del realismo magico rievocando l’eterno ritorno di tragedie belliche che hanno insanguinato le campagne venete nel corso del passato secolo. O forse da sempre, e per sempre.
In contemporanea nei cinema Dogman di Garrone e Rabbia Furiosa di Stivaletti: il nostro confronto fra i diversi trattamenti del truce caso di cronaca del “delitto del canaro” di trent’anni fa.
Alla milanese Fiera della Musica 2018 un'autentica orgia new prog con Anekdoten, The Trip e Fabbrica dell’Assoluto, tra drum machine del futuro e arpe in lega metallica, laboratori e formazione rivolta ai giovani.
CG Entertainment distribuisce in dvd l’ottimo horror diretto da Jeremy Gillespie e Steven Kostanski, figlio del miglior Carpenter oltre che di Lovecraft. Pochi approfondimenti ma ritmo implacabile ed effetti vintage.
Asperger, nuovo album del Sudoku Killer di Caterina Palazzi, insieme ai dischi di Palmer Generator e Drive!: la via italiana a un eccitante Rinascimento psychedelic jazz/post rock.
Il sequel del fortunato thriller del 2008 cambia ambientazione ed è sempre un efficace shocker, ma è l’essenza stessa del soggetto che non si presta molto alla serializzazione.
Sistemi audio cristalliformi e case marziane: continua con immagini, video, link e riferimenti letterari l'articolo di Mario sulle installazioni presentate al Salone del Mobile e Fuorisalone 2018.
Il nuovo album del poliedrico compositore milanese nella sua incarnazione di Monofonic Orchestra si propone di “far sanguinare in sintetizzatore” in soli 3 brani, dai 4’ ai 45’ di elettronica “dal volto (post) umano”.
Joomla! is Free Software released under the GNU/GPL License..
Website Security Test